IN MEMORIA DI UNA SERATA FRA AMICI DI SEMPRE

image

image

Gli amici veri non li vedi solo nel momento del bisogno.
Grande verità certo ma riduttiva e anche un po banale.
I veri amici sono quelli la cui lontananza temporale e spaziale  non intacca in nessun modo il tuo modo di considerarli.
Non averli al tuo fianco, non sentirli assiduamente non scalfisce affatto l’amore che ti lega ad essi.
Puoi ritrovarti a cena dopo 100 anni e riprendere esattamente dall’ultimo incontro.
Senza rancori,  con la stessa voglia e affetto che ti ha portato fin li.
Perché se hai scelto loro un motivo c’è.
Ce ne sono pochi di amici così e se hai la fortuna di incontrarli, pensa,  non devi neanche far nulla per tenerteli.
Sono li e li resteranno.
Buona serata

LARA E I MASCHI 12 ..SEMPRE A SOFIA

TAVOLA DA 6

(immagine presa dal web)

Sofia…20.30

Cena di lavoro

Ristorante stracolmo

tavolo di 6 persone, 5 maschi e Lara…

di fronte a lei 2 italiani e un tedesco

a destra un bulgaro ( detto così  fa ridere)

a sinistra altro tedesco

 

La vita dei Purchase Manager è una vita fatta di benessere, a volte di lussi, quando viaggi sei trattata come una regina dai probabili o attuali  fornitori, tu sei O cliente da non perdere o probabile futura compratrice e quindi tentano tutti di farti felice e di tenerti al centro dell’attenzione e non trascurarti. Purtroppo però c’è il rovescio della medaglia…

 

Ovviamente in questi frangenti, non sai mai se la persona che hai di fronte è davvero interessata a ciò che sei o dici o se invece dentro di sé non fa altro che dire“ quando si toglieranno dalle palle questi qui??”

 

Per tutti era così ma non per Lara ovviamente.

 

Trovarsi a tavola con 5 maschi era un piacere..sapeva di non essere un peso e la gentilezza che questi maschi le usavano era autentica e  Lara lo sapeva …era vera, molti fornitori avrebbero dato un braccio pur di averla vicina e si sarebbero persino accontentati di quello senza venderle neanche un grammo di qualcosa.

 

Perché Lara è spiritosa, spigliata, intelligente e interessante..sa e sapeva rendere ogni conversazione geniale, anche gli argomenti più cavillosi come le condizioni di pagamento o di resa persino gli argomenti tecnici più spinosi diventavano un piacere, non era mai pesante, mai pedante, comprendeva le situazioni e i suoi fornitori non erano spremuti, lei sapeva fin dove poteva, e poteva molto, ma senza che nessuno ci perdesse e affinché entrambi le parti  uscissero dalla trattativa in maniera vincente

 

quella cena era una dii quelle volte..la sua capacità di comprensione e di espressione aveva creato un’atmosfera gioviale e più di una cena fra parti opposte sembrava una rimpatriata di un vecchio staff…eccellente..dove una stretta di mano vale più di ogni carta bollata…il centro di ogni frase era lei, il centro di ogni  proposta e soluzione…

 

Splendida..era ed è splendida..i suoi occhi brillavano e brillano e il suo sorriso inebriava e inebria…

 

Lara quella sera aveva conquistato tanto…tutto…troppo

(to be continued)

UN NUOVO INIZIO 3

image

Fra poco appuntamento emozionante.
Qualcuno ha chiesto di me.
Proprio di me…
Tanti ostacoli sono già stati superati e oggi sono sicura raggiungeremo un accordo.
Se tutto va come credo ci sarà di nuovo molta radio per me 😀 e la farò come piace a me!
E parlerò anche di voi.
Si proprio di voi.
Statemi vicino e faremo faville.
Vvb.
Belinda

PICK ME pensiero nottambulo

Questa galleria contiene 1 immagine.

C è ancora qualcuno che lascia messaggi in bottiglia??. Gesto estremamente romantico e ahimè appartenente a tempi lontani dove ti affidavi al caso e non ha un ben sicuro sms…non vi era riscontro di lettura e si moriva nell’attesa di veder spuntare un’anima all’orizzonte.  Ma al suo incerto spuntare non c’ era gioia più bella […]

Vota:

LARA E I MASCHI 11 ALTRO GRAVE AVVENIMENTO

Immagine

 

Proprio mentre tornavo dal lavoro oggi mi è venuto in mente un episodio gravissimo accaduto nella vita di Lara, anni fa quando non era ancora cosciente del suo ascendente (positivo e ahimè negativo) sui maschietti e credo che proprio in quell’occasione Lara abbia cominciato a farsi delle domande  e darsi anche perchè no! ( alla Marzullo) delle risposte..

 

era a Sofia…un hotel elegantissimo era il periodo in cui in Italia si cominciavano a dislocare le produzioni..lei era responsabile ufficio acquisti  o, come dicono gli esperti , Purchase Manager ed era in visita ad un fornitore bulgaro e alla ricerca di fornitori “satelliti” al fine di arricchirne l’indotto.

Era con lei uno dei soci dell’azienda…inutile a dirlo un uomo insulso…incapace…agorafobico ma anche claustrofobico, ipocondriaco, acrofobico…ditemene un’altra? ah si aerofobico obbligandola a lunghi viaggi in macchia piuttosto che prendere un aereo…insomma una persona con ..le palle! beh…ma a lei spesso capitavano di questi esemplari…era lei che li attirava..la sua disponibilità, la sua estrema bontà e il rispetto che portava ad ogni essere umano…

Diciamo che però a Sofia capitò qualcosa che seppur  a malincuore  la obbligò, a tutela della sua persona , a rinunciare ad un lavoro che amava e per cui si era tanto sacrificata…

 (to be continued )

LARA E I MASCHI E PIETRO (PER GLI AMICI E PER LUI PIERO)

 

Immagine

A parte il fatto che vi avevo già parlato di..come dire..la difficoltà fisiologica del genere maschile a mantenere un  atteggiamento diciamo..consono, se non equilibrato, in presenza di Lara…dovrei anche svelarvi il segreto di quella che è la relazione più longeva a me conosciuta fra Lara e un maschio…ma questo avverrà con il tempo…

 

Diciamo che Lara non ha colpa degli scoppi di quei maschi che hanno la fortuna, per un periodo della loro vita corto o lungo certo questo solo loro possono deciderlo, di satellitare intorno a lei…lei è dolcissima, generosa, spiritosa, colta, spigliata, estroversa, amichevole..insomma la tipica donna (tipica?? ) la a-tipica donna, così ne ho conosciute davvero 0, che ti seduce anche solo con uno sguardo …ma che dico!?  solo con una telefonata, senza neanche averla mai vista…e ahimè molti maschi non sanno gestire questa…chiamiamola.. generosità della natura ..( qualcuno l’ha anche chiamata Madre Natura!!! ), questa grazia inaspettata e si lasciano sorprendere, ingannare, illudere..ma non da Lara…Lei non ha nessuna colpa..lei è Lei…

E tutti sappiamo che un uomo che si è illuso magari di avere un qualsivoglia potere su di lei…  davanti alla magrissima realtà, non molto spesso ha gli attributi giusti 🙂 per ammettere l’errore e ritirarsi di buon ordine…

ma questo a Pietro ( Piero) non è mai accaduto…ancora 🙂

LARA E PIETRO ( per gli amici PIERO)

baciami

 

non vi lasciate ingannare dal titolo…

 

quando dicevo che non esisteva uomo sufficientemente “qualcosa” per Lara…devo ammettere che tendo a dimenticare in continuazione un particolare della vita di Lara…

un uomo c’è! eccome!

solo che sì..a mio avviso va a “fasi alterne” 🙂 e tendo sempre a dimenticarlo ( ma io sia ben chiaro, non Lara, Lara sì che lo ricorda bene!) perchè non posso definirlo nè un amante, nè un fidanzato ( anche se lui ci tiene tanto a farsi definire “fidanzato” quasi in questa parola ci fosse un’impressione di appartenenza ..) ….cos’è Pietro?

E’ quella via di mezzo ( guai a farsi sentire a definirlo tale!) che più si avvicina a un amico, ma quel tipo di amico che non vive più senza te…e tu forse viceversa (ahimé).

 

Sono già tanti anni che circola nelle sue vene…come dice lei…pertanto credo che, sebbene assolutamente incomprensibile allo scibile umano, egli sia l’unico uomo capace, ahimè, di starle vicino….

 

Lui si chiama Pietro ( ma anche qui, roba strana, non vuole che lo si chiami così..) lui vuole essere chiamato Piero….(da Del Piero uff ….megalomane!  e qui potrei aprire un mondo, ma lascio stare..) e io continuo a chiamarlo Pietro…quando non c’è…

 

Lo so che non è facile capire ma con Lara non lo è nulla..

to be continued

 

LARA E I MASCHI TAKES A BREAK

image

Buongiorno a tutti…Lara si prende una piccolissima pausa..raccoglie le idee per continuare a regalarvi le sfumature a cui è aggrappata e a cui vorrebbero forzarla a rinunciare…lei resta rosa. ..celeste…violetto. .per voi.

Ringrazio tutti coloro dagli amici veri ai followers di questo Blog che mi sono accanto OGNI giorno! !

State li perché la pausa durerà meno di quanto pensate.
Sempre BESOS.

Belinda

LARA E I MASCHI 10

gaspare

Capite ora perchè?

credo di no…

Lara non è una squilibrata…ve lo assicuro…

 

mi fermo a pensare e mi chiedo cosa possa provocare in lei reazioni tanto contrastanti

 

E’ la donna dei picchi…picchi al rialzo e tonfi al ribasso…

Linee di resistenza e linee di supporto si alternano in lei come fossero maree…

 

Lara! e lei si volta..mi guarda…lo sguardo languido…il sorriso meraviglioso che la delinea..

 

Ciao, tutto ok ora…c’è stato mio fratello e abbiamo litigato…le solite polemiche….ha detto che non posso continuare a vivere così…che devo sistemarmi…e sai cosa gli ho risposto?

No…come?

Vuoi che mi sistemi COME HANNO SISTEMATO TE??….

 

Queste parole mi arrivano dirette allo stomaco.

Lui e la vita borghese..quella di tutti noi…quella della facciata…del perbenismo

Lara è altro..e ora gioca con Gaspare..la lascio lì…assorta…serena..

non esiste il caso nè la coincidenza

lanostracommedia

biglie

credo che ognuno di noi rotoli verso una meta, nulla avviene per caso e come ogni biglia segue il suo tracciato soprattutto se in discesa…in caso di salite ha solo bisogno di una  spintarella e prima o poi arriva alla meta, dove sin dall’inizio era destinata arrivare.

allo stesso modo  tu eri li da sempre, ad attendermi, al traguardo, spiandomi ad ogni curva, incitandomi ad ogni affanno, sussultando per ogni mio possibile ripensamento  e pronto a regalarmi il più dolce dei sorrisi al mio arrivo…

eri li da sempre…li ad aspettarmi da sempre

perché così era scritto.

View original post

LARA E I MASCHI 9

Immagine

Merda! arrivo lì e lei non c’è già più…

il cuore a mille

mi sento morire…..

Lara Lara!!!

poi sento ridere…

mi arresto… quasi cardiaco

trattengo il respiro per non far rumore

il battito del cuore nelle orecchie però non mi lascia sentire…

è assordante…

e ride

faccio fatica a distinguere le voci, la loro provenienza…

ride…

il mio respiro rallenta…mi offusco

respiro lungo…

frequenza cardiaca in discesa

il cuore non fa più quel fracasso…è più un ronzio ora

ride….

accidenti ma è Lara, è lei…e ride…

VOGLIO SAPERE …quando leggi qualcosa che ti arriva dritta al cuore

994314_10201342827350226_2078266997_nVoglio sapere

(gentilmente segnalata da una persona straordinaria)

Non mi interessa cosa fai per vivere,

voglio sapere per cosa sospiri,

e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.

Non mi interessa quanti anni hai,

voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per l’amore,

per i sogni, per l’avventura di essere vivo.

Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna,

voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore,

se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita,

o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.

Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo,

se puoi ballare pazzamente e lasciare l’estasi riempirti fino alla punta delle dita,

senza cautela, senza realismo e senza pensare alle limitazioni degli esseri umani.

Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera,

voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,

se puoi subire l’accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.

Voglio sapere se sei fedele e quindi di fiducia.

Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni,

se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.

Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, il tuo o il mio,

e continuare a gridare all’argento di una luna piena.

Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai,

mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due,

e fare quel che si deve fare per i bambini.

Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare fin qui,

voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco senza retrocedere.

Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove,

voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l’ha fatto.

Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,

e se veramente ti piace la compagnia che hai in quei momenti vuoti.