Un amico me l’ha chiesta

mano

mano

 

uhm…che avete capito…

mamma mia qua non si può più dire nulla nè!!!???

Un amico mi ha chiesto una mano…

E’ già da un po’, per la verità…

A me che “traduco” a volte per lavoro e per diletto, mi ha dato il compito di tradurre, ovverro da traducĕre ‘trasportare’,

un suo meraviglioso pensiero…in qualcosa di fruibile e soprattutto utilizzabile al grande pubblico…

(attenzione i due verbi non hanno lo stesso significato anche se molto simili)

Impresa ardua…

perchè su un testo di narrativa francesce, inglese, latino..bè..sì puoi cadere in errore, ma hai poco margine

quando si tratta di tradurre il pensiero di qualcuno

tutto diventa più sottile, la differenza fra quello che credi aver intuito e quello che

in realtà è

è davvero fragile, impalpabile..

che Dio me la mandi buona…sennò

chi lo sente !!

😉

 

Annunci

un sinonimo di penetrare?

immagine presa dal web

immagine presa dal web-per la verità questo è un post serio… anche se dal titolo non sembra

mesi fa scrivevo sulla tua assenza, le tue mancanze, i tuoi no, i tuoi silenzi.

Ora mi ritrovo qui a scrivere quanto, inesorabilmente e impercettibilmente, ci sei

hai privato, per donare

hai negato, per affermare

sei partito per poi tornare

allontanato per avvicinare

sei mancato per stare

e come il mare accoglie il fiume

accolgo te com’eri prima

e ancor più come sei oggi.

Belinda

 

5° desiderio di 101_aiutami a capire

foro gentilmente offerta dal blog http://kalosf.wordpress.com dell'amico Sandro

foto gentilmente offerta dal blog http://kalosf.wordpress.com dell’amico Sandro

dove accidenti si ferma questo dolore

dove sta l’interruttore  per fermare lo squarcio

il freno a tanta sofferenza

l’arresto di questa emorragia…

ho voglia di e devo curare e risanare

grazie Sandro per la foto che stamane mi ha folgorata

non mi ami … buon pomeriggio

 

in questo pomeriggio super malinconico…non  ho resistito

La adoro.

 

 

Spero che poi non ce l’avrai con me
non sono io l’immagine che hai di me

Non vedi che cerchi il controllo sui pensieri e su me
e perdi me

Ero un nodo fatto su di te
quello che so io non lo devo certo a te

La voglia la rabbia
le tue armi sui pensieri e su me
e perdi me

 

oggi è uno di quei giorni

nuvole

oggi è esattamente uno di quei giorni in cui si resta a letto fino a tardi, si sonnecchia, qualcuno forse gioca anche un po’ all’amore,

si legge un libro di 15000 pagine, oppure potrebbe essere la giornata ideale per ripulire una vecchia cantina, una soffitta affollata.

Sì forse oggi leggerò un bel libro appena regalato, per la verità l’ho già cominciato..

sicuramente ahimè non giocherò, e forse sì,

una cantina la ripulirò…ma non quella del sotterraneo..la cantina dei ricordi…

La mia testolina sta ripassando un recente incontro..un incontro professionale mi vien da dire…forse organizzato dal destino forse un po’ voluto, spinto dalla curiosità, da un invito molto gradito…che ne so ?  fatto sta che c’è stato.

Fra l’altro non avevo neanche idea di chi avrei incontrato ehm…nel senso che non avevo la benchè minima idea di che volto avesse… sì…doveva avvenire fra un tot di persone, per rendermi le cose più facile in un campo sportivo perchè no!?… l’invito era avvenuto tramite un social …mi son detta…che mi importa di che volto avrà…e decisi che fosse lui a cercarmi 🙂 il gioco si faceva interessante…

Dico la verità…ho assistito alla manifestazione, ho partecipato ad essa anche in maniera attiva per un paio d’ore, e di lui nessuna traccia…mah!

giunta l’ora di lasciare il campo un dubbio mi assalì, mi girai, guardai una persona in mezzo al campo che stava guardando nella mia direzione, caspita! mi dico! all’improvvisono capisco e d’istinto mi avvicino, saluto con la mano, ce le stringiamo,

sorrisi ovunque,

occhi rassicuranti…

dentro di me sapevo che non sarebbe stata l’ultima volta…e non lo fu!

to be continued…

 

 

 

 

 

 

Tu non sai amare

Luci sotto la pioggia - Fausto Nazer - immagine presa dal web

Luci sotto la pioggia – Fausto Nazer – immagine presa dal web

Lei gli disse,  dopo aver cercato innumerevoli volte di comprenderlo e accoglierlo come se fosse l’ ultima creatura al mondo, “tu non sai amare…tu non sai cosa vuol dire amare…”
E lui freddo e impassibile…”proprio perché lo so, so che non amo te”
Lei incassò il colpo in maniera dignitosa e sapeva che per lei il gioco finiva lì.
Lui se ne sarebbe pentito perché lui lo sa.
Come fu.
Grazie a Dio prima.

premio doppio Award di Luce e iniziamo a dire buone vacanze + AWARD DI LUCE 1 e 2

premioluzinterior

Rigrazio di cuore ancora una volta

http://jeiemerwinashleigh.wordpress.com

http://cippes.wordpress.com

http://zillyfree.wordpress.com che addirittura me l’ha donato doppio 🙂

visitate i loro blog perchè meritano, se posso spendere un paio di aggettivi per tutti e tre direi

dolce e romantica la bella Lucia di jeiemerwinashleigh.wordpress.com

pungenti e taglienti  Luna e Eva di http://cippes.wordpress.com

lettore incallito e intenditore di musica Simone di http://zillyfree.wordpress.com

per avermi premiate con questo nuovo premio che si chiama Award Di Luce, un gran bel premio ricco di fascino

questo è un gran bel premio, perchè lo puoi regalare a  dieci persone che siano generose, spontanee, amici di amici.

e poi semplici regole
2) Mettere il link dei loro blog/siti e avvisarli.
3)inserire il logo del premio

Io vi nomino tutti perchè se vi seguo e mi seguite è perchè portate luce nei miei giorni

 

 

 

 

Premio “Com’è bello fare i test da Trieste in giù”

L’estate sembra non aver spento la voglia di giocare premiando dei miei amici pertanto ringrazio la cara di http://pensieridistesialsole.wordpress.com ( blog ricchissimo di passione e sentimento che mi piace tanto!) di questio premio bizzarro che mi appresto a rigirarvi subito subito.

Qual è la tua vacanza ideale? Come vorresti spendere questo periodo di ferie? Rispondete a queste 7 domande, controllate qual è la lettera dominante e finalmente saprete quello che nessuno ha mai avuto il coraggio di dirvi. Buon divertimento!

1 Mogli e buoi
A. E’ preferibile non soffrano di areofagia
B. Ruminano dopo mangiato
C. Ti fanno vergognare quando decidono di partecipare al Karaoke

risposta mia C

2 Chi fa da sé
A. Generalmente s’annoia
B. E’ rimasto solo
C. Da grande diventa miope

risposta mia B

3 Gioca con i fanti
A. Primiera e settebello
B. Non è meglio secchiello e paletta?
C. Ma non imitarli dal barbiere…hanno un taglio un po’ naif

risposta mia C

4 Rosso di sera
A. Non hai messo la crema
B. Non più di due bicchieri
C. E’ una promessa o una minaccia?

risposta mia C

5 Chi semina vento
A. Ha mangiato fagioli
B. Gioca all’allegro fattore
C. E’ imbecille, perché si dovrebbe seminare vento?

risposta mia C

6 Gallina vecchia
A. Cuscino in faccia e vai!
B. Difficilmente sarebbe diventata ministro con il Berlusca
C. Gallina e pure vecchia? E va be’, ma allora dillo!

risposta mia A

7 Occhio non vede
A. Mette l’occhiali
B. Orecchio non sente
C. Ma che è, mosca cieca?

risposta mia A

 

A
Sei un tipo poetico. Ameresti passare le tue vacanze sulla riva di un lago, leggendo i poeti dello Strum und Drang e ascoltando la discografia completa di Angelo Branduardi. Adori seguire il volo delle farfalle e ti incanti di fronte ad un tramonto. Insomma, sei più noioso di film francese sottotitolato in bulgaro. Il consiglio è datti una svegliata se non vuoi che il tuo compagno/a si sloghi la mascella a furia di sbadigliare ogni volta che sta con te.

B
Sei un tipo avventuroso. Ti piace passare le tue vacanze con spirito d’avventura, andando in giro per il mondo zaino in spalla, dormendo nelle bettole e mangiando formiche o grilli fritti. E pazienza se al termine puzzerai peggio di un cane bagnato. L’emozione innanzitutto, il tuo ideale è Indiana Jones. Il consiglio è rilassati! A volte anche capocotta potrebbe avere un suo perché.

C
Hai qualche problema. E’ inutile nasconderlo…per te andare in vacanza è uno vero stress. Una tortura, di cui faresti decisamente a meno. Preferiresti di gran lunga chiuderti in casa, svegliarti a settembre, magari con qualche bella foto esotica e qualche avventura da raccontare agli amici. Il consiglio è fallo sul serio. Non scassare più gli zebedei lamentandoti della file in autostrada, gli affitti cari e le spiagge affollate. Chiuditi in casa, scopri l’ebrezza di cercare un negozio aperto, fai godere i tuoi trigliceridi dal Mac. Scommettiamo che quest’altr’anno agognerai persino Ladispoli?

A questo punto le nomination. Chi è insignito di questo prestigiosissimo premio dovrà, oltre a rispondere alle minchionissime domande, cimentarsi in un altrettanto minchionissimo test. E chi non lo fa? Sarà costretto ad invitare a casa sua per Ferragosto tutti quelli che hanno risposto C, davanti al barbecue, preparando bruschette per tutti.

HAHAHAHAH E QUINDI ANCHE ME!!!

Le mie nomination escludono coloro già nominati da Sun altrimenti il gioco non ha senso 😀

http://ladimoradelpensiero.wordpress.com/

http://lucidido.wordpress.com/

http://susabiblog.wordpress.com/

http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com

http://crazyaliceinwonderland.com

http://papillon1961.wordpress.com/

http://cippes.wordpress.com/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Week end insoliti…

Indovina la città

Indovina la città – Immagine presa dal web

E poi ti chiedi..ma le sai fare ancora certe cose?
Prendere un treno, affrontare uomini d’affari, consulenti, cene, discussioni…
Te lo chiedi…poi li affronti e ti rendi conto che questo mondo ti piace…persino la cena di paese..ricca di visi, di occhi, di gente vera che dopo 30 secondi ti racconta la sua vita, piena di odori e sapori mai sentiti…mai provati…
E poi quando il sipario si chiude ti rispondi…sì! Lo so fare e anche molto meglio di prima! perché non solo c’è l’esperienza ma anche la consapevolezza..oltre alle guide luminose che la vita ci regala.

Un grazie ai protagonisti di questo week end che mi ha ridato vita, gioia e sicurezza!

Vi capita mai? Pensieri in viaggio

Bimbo o adulto

Bimbo o adulto – immagine presa dal web

Di incontrare sconosciuti, in treno, in autobus, per strada, in autogrill ovunque e, guardandoli, cercare di immaginarveli da bambini?
A me ultimamente succede troppe volte…
Non mi so dare spiegazioni…se non il fatto che forse ho bisogno di conferme sulla bontà intorno a me e la concepisco solo pensando che tutti, anni fa, erano bambini meravigliosi.

Buona giornata

Le candele

foto gentilmente offerta dall'amico Kalosf

foto gentilmente offerta dall’amico Kalosf

Adoro le candele
Soprattutto quelle così.
Sanno di anziano.
Di antico.
Profumano di quello che non abbiamo più.
Metafora di ciò che si trasforma e non torna

ma che nel suo percorso ti ha riempito di luce discreta e tiepido calore.
Grazie all’amico Kalosf per avermi prestato questa foto vera.