Un compagno di banco

image

Quello che ti assorbe. Quello che tu assorbi. Quello che ti legge la malinconia negli occhi. E che prende a calci nel sedere, mentali, quando serva. Quello che ti chiede calci nel culo, mentali, e cerca di farteli vedere dagli occhi. Quello che ti dice che ha freddo, che ha sete e che stasera non ha voglia di fare l’amore con te. Quello che ti spiega il perché.
Quello “che tu lo fai ridere” per questo.
Quello che ti dona fiori a caso, perché sa di aver beccato una Donna speciale.
Quello che mangia cioccolato e salta per la stanza, quando sente i Nirvana nella versione scatenata. Quello che mette le parole sulla musica sublime dei Pelican.
Quella con la bacchetta, Quella che è bella da morire e ti dice che a morire ci pensa.
Il pirla che a morire ci ha pensato ma che “no, non ne vale la pena” “poi mi tocca rompere le balle agli angeli e scansare Corazzini” Quello che ti farebbe un sacco di dispetti e che del dormire abbracciati ne ha fatta una ragione di vita. Quello che ha chiuso il 2014 ridendo…. per colpa tua. Quello che ha chiuso il 2014 senza aver mai fatto l’amore. Quello che non chiedergli dello “scopare”, perché per lui non esiste.

Guardate un po’ com’è curioso…

nuovo logo

Nuovo logo

Stamattina sono stata svegliata dal gentil bip di una mail in arrivo di un caro amico che mi ha avvisato di quanto stava succedendo nel web…lui ha trovato, non so come, quanto vi riporto sopra a destra.

Non vi sembra che somigli molto alle mie trasmissioni?

Dalla cucina al salotto con Belinda e anche In cucina con Belinda , quest’ultimo esistente dal marzo 2012 ( format della cucina, il passaggio dalla cucina al salotto, dell’ospite e, ovviamente, il titolo).

Comunque sia vuole dire che faccio bene e che posso essere da esempio…

Brava Belinda!!!

Rame e Oro

10013616_801726406530210_8751028407832143677_n
Celato dietro le mie cornee
ti guardo muoverti per le stanze
quasi a scuotere la polvere dagli specchi.
Che riflettono il verde carico del muschio
ed il colore buono del mare.
Crisalide di Rame ed Oro
che squarcia il silenzio dei pensieri
spalancando ali e finestre al mattino
con un colpo di sipario alla notte.

In queste mie albe pigre
sei certo tu
la creatura che fa più rumore.

a me dedicata
non posso dire che
Grazie

…pachira acquatica o per meglio dire “carpe diem”

oggi ho avuto un incontro folgorante, l’ennesimo per la verità.

per la verità, a pensarci bene…io ho solo incontri folgoranti, altrimenti…non ne ho……

ho incontrato lei…la Pachira acquatica...

20150102_141014

torno a casa…non la conosco…la cerco su internet…

(http://www.lemiepiante.it/enciclopedia-1009/bombacacee/pachira-acquatica/pachira.html)

Pianta tropicale dallo sviluppo eretto, coltivata per il fogliame palmato, ecc.ecc….

Ma la cosa più importante è che :

Le infiorescenze sono gradevolmente profumate, durano soltanto un giorno e si schiudono durante la notte…

pachira acquatica

non vi sembrano dei fuochi artificiali?

che si schiudono di notte e durano solo un giorno…

a me sembra un messaggio bello chiaro…a me…molto.

buon pomeriggio tesori

e se un giorno ti dedicassero parole così?

grano

Hai la quiete del grano ed ondeggi
mentre ti guardo in maniera curiosa.
Eppure dentro tremi e lo sento.
Una primavera dolce, ma con le unghie,
come pane fragrante e burrasca insieme.
Sorrisi ed irrequietezza.
E quella volontà di sentirti accompagnata
in calde risate mai scontate
su un percorso un po’ svanito tra i rovi.
Cielo, ciclostile e chiaroscuri.
La tua coscienza d’acciaio brilla
nel disboscare il buio
e riportare i tuoi passi al sole

il pane di mia madre-niente ricette, solo il retrogusto delle feste natalizie

20141227_1520162014-12-27-16-19-51_deco

il pane, il profumo del pane.. era tanto che non passavo del tempo con lei… io e lei, sole, dopo 44 anni a volte fa bene a volte mi ricorda cosa ha fatto per me mi ricorda persino chi è non sapevo che mia madre facesse pane così buono ho voluto imitarla non importa il risultato importa il profumo importa il calore importa la protezione, il senso di appartenenza importa che lei mi ha, ancora una volta, insegnato qualcosa.

Pensiero di Santo Stefano

image

Il mio pensiero oggi va a chi è solo.
Non solo in solitudine ma anche e soprattutto a chi è Solo nella moltitudine.
A chi si sente così dono un pezzetto di me ‘che mi trovo così.
Un bacio.

Scritto con WordPress per Android

per ricordare un giorno di rottura, un altro.

radio

giornate come quelle di ieri marcano fortemente le nostre vite…
io oggi non mi sento più quella del giorno prima
e credo che si veda, per questo vi saluto così, dal mio studio.
Buongiorno Amici
pronti per un’altra settimana super..aspetttando l’agognato prossimo we.

considerazioni di una speaker errante

wpid-timthumb-1.jpeg

vi dico questa e poi mi vado a vedere il telefilm delle dottoresse, com’ è che si chiama ??? sì vabbè quello…

sapete che quando avete una pagine su facebook potete controllare quanto è piaciuto un post, quanto è stato condiviso, quanto persone lo hanno letto e apprezzato. Bene.
I più apprezzati in un paio di pagine, in cui sto in mezzo, è stato quello della morte di Mango, della morte del fratello di Mango e del malore consequenziale dei restanti fratelli Mango (che detta così fa un po’ impressione lo so’).
E POI CI LAMENTIAMO DI TUTTO IL NOIR CHE IMPERVERSA NELLE NOSTRE TRASMISSIONI RAI E MICA RAI??
ci danno ciò che chiediamo e ci sta bene!
Un sorriso, non smetto mai di amarvi, vi aspetto domani sera e Buonaserata

ho voglia di spingermi in te

uscita di getto, foto ispirante

dove nessuno s’è mai spinto

saggiare tutti i percorsi del tuo cuore e mente

passati presenti e futuri

non ho paura di ciò che troverò

di ciò che vedrò

e aspirerò

perchè ogni singolo elemento

ogni tua singola cellula o quantum

sarà parte di te

di quello splendito te che

ho atteso per anni