Credi di avermi messo/a fuoco? (con risposte)

ff-012

Vi ringrazio moltissimo per le risposte ricevute, siete tutti molto cari, diciamo che non nascondo bene i miei difetti/pregi pertanto a parte gli aspetti familiari qualcuno di voi ha intuito molto se non tutto.

Devo non considerare valida la risposta n° 2 perchè sia falso che vero sarebbero  stati errati…uhm…non so chi non lo sa se io o lui…:-D

pertanto, escudento quella, gli unici che hanno azzeccato in pieno (meno entrambi quella dei fratelli, troppo personale) sono

Vittorio di http://vittoriot75ge.wordpress.com  , Viola di http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.come Carla di http://ladimoradelpensiero.wordpress.com perchè Carla ogni volta è una coccola!

Tutti gli altri hanno azzeccato delle cose e mi hanno fatto più interessante :-*

12 frottole o verità, quante e quali? (2 in più mi sono scappate …ehm…)

  1. Da piccola volevo fare la ballerina. Ma anche da grande. ..e sai che fantasia! V
  2. Ho già trovato/ intuito l’uomo della mia vita, solo che lui non lo sa. V/F, anche qui ha ragione Carla, l’ho trovato e lui è pazzo di me. Sì peccato che lo deve ancora realizzare 😉
  3. Parlo spagnolo francese inglese V
  4. Mi piacciono le donne. In senso umano e professionale adoro le donne, la domanda era posta come orientamento sessuale, mi scuso se vi ho tratto in inganno:  F
  5. Quando sono nervosa mi mordo le labbra. V (purtroppo)
  6. Sono la maggiore di tre. V
  7. Al lavoro dipendo da tutti e questa cosa mi piace molto. Non so assolutamente gestire nulla, impacciata, imprecisa. FFFFFFFFFFFFFFFF
  8. Odio in maniera assoluta le coccole. F però ha ragione Carla  le accetto solo da persone speciali come lei :-*
  9. Peso 75 kg F
  10. Mi mangio le unghie F
  11. Sono permalosissima V
  12. Sono allergica ai gatti V

UN NUOVO INIZIO 3

image

Fra poco appuntamento emozionante.
Qualcuno ha chiesto di me.
Proprio di me…
Tanti ostacoli sono già stati superati e oggi sono sicura raggiungeremo un accordo.
Se tutto va come credo ci sarà di nuovo molta radio per me 😀 e la farò come piace a me!
E parlerò anche di voi.
Si proprio di voi.
Statemi vicino e faremo faville.
Vvb.
Belinda

Week end insoliti…

Indovina la città

Indovina la città – Immagine presa dal web

E poi ti chiedi..ma le sai fare ancora certe cose?
Prendere un treno, affrontare uomini d’affari, consulenti, cene, discussioni…
Te lo chiedi…poi li affronti e ti rendi conto che questo mondo ti piace…persino la cena di paese..ricca di visi, di occhi, di gente vera che dopo 30 secondi ti racconta la sua vita, piena di odori e sapori mai sentiti…mai provati…
E poi quando il sipario si chiude ti rispondi…sì! Lo so fare e anche molto meglio di prima! perché non solo c’è l’esperienza ma anche la consapevolezza..oltre alle guide luminose che la vita ci regala.

Un grazie ai protagonisti di questo week end che mi ha ridato vita, gioia e sicurezza!

per ricordare un giorno di rottura, un altro.

radio

giornate come quelle di ieri marcano fortemente le nostre vite…
io oggi non mi sento più quella del giorno prima
e credo che si veda, per questo vi saluto così, dal mio studio.
Buongiorno Amici
pronti per un’altra settimana super..aspetttando l’agognato prossimo we.

Che fine ha fatto Lara? Se vi dicessi che neanche io lo so?

Io, un anno fa

Io, un anno fa

Dicono che uno scrittore (di quelli veri) riesce a star fuori dal suo personaggio, crede di poterlo dominare, e in effetti lo fa, lo rende “congruo e coerente”, e lo obbliga a fare ciò che egli ritiene più opportuno o dove la trama e la drammatizzazione del pezzo lo dirige.

Lara ovviamente era ed è un personaggio, una tipa che mi ha preso la mano, una scrittura attraverso la quale ho visto, rivisto, vissuto  rivissuto un milione di vicende, non personali grazie a Dio, ma anche.

Dicono anche  che scrivere, disegnare, dipingere aiuti in qualche modo a “buttar fuori” e vedere, a estraniarsi da certi nostri “io”, vederli, percepirli, curarli, se è il caso, esaltarli se invece lo si ritiene più opportuno.

Da quando Lara ha iniziato a imperversare fra le mie pagine ed era il lontanissimo febbraio 2014, la mia vita, la mia anima, il mio essere hanno subito, o attuato, cambiamenti strutturali. In buona sostanza la Belinda che ha iniziato a scrivere Lara e i maschi non è la stessa che ha scritto l’episodio 10 e tanto meno l’episodio 23!

Pertanto posso dire di aver utilizzato Lara, di averla fatta trasformare a mio piacimento, accompagnando ogni mio passo, ogni mio singolo respiro in questi 5 lunghi mesi.

Fino all’epilogo che appartiene solo a me, a cui io sola so come essere arrivata…e più ci penso e più mi dico che doveva essere così, perché gli intrecci della mia esistenza sono perfettamente incastrati in questo percorso, perché c’è la mia vita, e Lara e i maschi rimarrà impressa nella mia memoria per sempre.

Io, oggi

Io, oggi

Come una foto sta ad un istante, Lara sta a un periodo lungo e meraviglioso,  un percorso tortuoso, fatto di gioie, riflessioni, addii, arrivederci, amore e odio, accoglienza, compassione, decisioni, attese, lacrime e risa.

Pertanto per ora le dico Arrivederci? forse..magari rinascerà più in là…per aiutarmi a estraniami da altro e per vedermi, lì, vivere la mia vita e non vederla vivere.

quando cambi anche le parole cambiano

image

parole come
necessitare
abbisognare
o la più moderna perifrasi
aver bisogno

assumono significati affascinanti, a mio avviso più completi e all’avanguardia.
il necessitare non è più
“se non ho quella cosa non vivo” o “vivrei meglio con” o il più meschino “devo sfruttare alcune tue caratteristiche o doti a mio vantaggio” ma,
allo stato attuale della mia trasformazione, è
“la tua presenza arricchirebbe in maniera spropositata il mio essere e la mia anima”.
e non è strettamente il significato che ha sul dizionario.

Scritto con WordPress per Android